Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Tv. Berlusconi jr: esclusa ipotesi di cessione a Murdoch
Non venderemo a Murdoch, ne' ora, ne' mai. "Le decisioni ovviamente spettano al Cda di Fininvest ma e' chiaro che sarei totalmente contrario. Mi sembra anche superfluo ribadirlo perche' non penso ci siano intenzioni di questo tipo".
Ad oggi peraltro "siamo in situazione di strettissima competizione con Sky Italia".  Cosi' Pier Silvio Berlusconi, vicepresidente di Mediaset, ha risposto ad un azionista che chiedeva se ci fosse la possibilita' che Fininvest potesse cedere una quota di Mediaset al magnate australiano Rupert Murdoch. Il vicepresidente ha quindi ribadito che "non e' all'ordine del giorno ne' oggi ne' in futuro". Durante l'assemblea degli azionisti sul Sky Italia e' intervenuto anche il presidente di Mediaset Fedele Confalonieri. "Non ci sono cambiamenti tali sul mercato che consentano al monopolista satellitare di acquisire le scarse frequenze di trasmissione, gia' insufficienti per gli operatori attuali", ha affermato riferendosi alla richiesta di Sky di ottenere "con largo anticipo rispetto agli impegni europei la possibilita' di acquisire frequenze terrestri attraverso la procedura sul dividendo digitale imposta dall'Europa per aprire a nuovi entranti il mercato italiano delle frequenze".  Il presidente ha proseguito sottolineando che "Sky e' dipinta come vittima di ostracismo governativo e manovre discriminatorie. Come se Sky Italia non fosse espressione del piu' forte operatore televisivo del mondo, detentore in Italia di una posizione stradominante nella Pay Tv". Confalonieri quindi ha ricordato che "uniche potenziali alternative al monopolio satellitare nella pay Tv siamo noi e Dhalia Tv e fa riflettere che utilizziamo le frequenze che ora Sky rivendica a se'". Il manager infine ha ribadito che "nessun operatore Tv e' riuscito a scalfire il monopolio di Sky sul satellite, cio' che invece la Commissione europea auspicava accadesse. Assistiamo al tentativo di rovesciare la realta', anche da parte di autorevoli organi di informazione internazionali, che inopinatamente trovano complicita' editoriali e politiche in Italia". (MF Dow Jones)
21/04/2010 16:37
 
NOTIZIE CORRELATE
Il Tar del Lazio (sent. n. 03747/2017) ha confermato la sanzione di 200.000 euro comminata da AgCom a Sky Italia con un provvedimento risalente al 2008.
A+E television networks, emittente televisiva via cavo e satellitare statunitense, è un brand sicuramente ancor poco conosciuto in Italia.
Lo scorso 15 Marzo, durante la Conferenza stampa di Radiomediaset, il Ceo Paolo Salvaderi ha illustrato i risultati operativi del gruppo, mentre Pier Silvio Berlusconi – alla conclusione dell’incontro con i giornalisti - ha offerto spunti collaterali sulle vicende Mediaset: il contenzioso con Vivendi, l’acquisto del logical channel number 20 (argomenti già approfonditi in precedenti articoli), l’intoppo nei rapporti col giornalista Giuseppe Cruciani e l’affare Ei towers-RaiWay.
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Si è svolta oggi nella hall del palazzo di Largo Donegani 1 la conferenza stampa di RadioMediaset in cui sono stati presentati i risultati ottenuti nell’ultimo anno di attività del polo che comprende le emittenti di proprietà Radio 105, Virgin Radio (entrambe ex Finelco), R101 e la partnership con Radio Monte Carlo (che rimane di proprietà della famiglia Hazan, precedente editore delle radio Finelco).