Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Tv. Discovery Italia continua a crescere negli ascolti (+8% tra giugno e agosto) e nella pubblicità

Ottimi riscontri per il gruppo Discovery in Italia (editore, in primis, di Deejay Tv, Real Time, DMax): Alessandro Araimo, Svp & Coo Discovery Networks Southern Europe, ha reso noto che, rispetto ai 146,2 milioni di euro raccolti nel 2014, la concessionaria captive realizzerà nel 2015 un incremento a doppia cifra percentuale.
D'altra parte, i mezzi televisivi di punta sono estremamente performanti: oggi Real Time è l'ottavo canale per audience e il pacchetto dei canali Discovery ha raggiunto nell'estate un’audience complessiva pari all’8%. Discreti risultati sono stati ottenuti anche dal servizio di videostreaming free Dplay, che in due mesi ha raggiunto 3 milioni di video visualizzati e oltre due milioni di utenti unici. Attese invece per settembre novità per Deejay Tv, il canale recentemente acquisito dal gruppo L'Espresso, mentre è stato smentito l'interesse per le numerazioni Sky liberate da Mediaset (104, 105 e 106): Araimo ha dichiarato che il gruppo Discovery è solo spettatore e non è stato interpellato, anche se dall'avvicendamento potranno trarre vantaggio tutti gli altri player (Sky, Rai e La7). (E.G. per NL)
04/09/2015 08:51
 
NOTIZIE CORRELATE
In Germania scoppia la bufera tra politica e imprenditori del settore pubblicitario: per quanto i numeri siano ottimi, se si pensa che nel 2016 vennero investiti fino a 45 miliardi di euro in pubblicità, guardati con maggiore attenzione, i risultati pervenuti dalle analisi dello scorso anno, secondo Andreas Schubert, presidente della Zentralverband der deutschen Werbewirtschaft (Zaw, cioè l’associazione centrale dell’economia pubblicitaria tedesca), essi potrebbero essere ancora più prominenti e a favore di un’economia in crescita, ma ad oggi non è ancora così.
Pubblicità attraverso gli influencer: chi, tra i volti più noti al pubblico (non necessariamente per mezzi diversi da quelli online), si scatta una foto (il cosiddetto selfie) o si fa fotografare con un prodotto o un marchio ben visibile fa pubblicità a questo, utilizzando la propria immagine che per via della sua fama, produce un istintivo rapporto di fiducia per i suoi fan, fungendo da cassa di risonanza per il prodotto o brand in questione.
Da ieri Discovery ha un nuovo organigramma. Marinella Soldi, che rimane president and managing Sud Europa (Italia, Spagna, Portogallo e Francia), sarà supportata nel mercato italiano dal general manager Alessandro Araimo, precedentemente chief operating officer di tutta l’area South Europe.
L’ossessione di chi fa marketing nell’era 2.0 è il customer journey: le aziende osservano il comportamento degli utenti per individuare i momenti migliori in cui intercettare la loro attenzione e presentare il proprio messaggio.
Nove Hd, la versione ad alta definizione del canale DTT di proprietà di Discovery Italia (ovviamente su LCN 9), dal 1° marzo sarà anche sulla piattaforma di Tivùsat, la tv satellitare che permette di vedere gratuitamente la programmazione del digitale terrestre.