Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Tv: Eurispes, ascolti erosi da Internet e parcellizzati da esplosione reti
La televisione generalista viene sacrificata sull'altare di Internet, in particolare dalla generazioni piu' giovani, e su quello del digitale terrestre, che ha comportato l'esplosione dei canali gratuiti disponibili.
E' quanto sottolinea il 24° Rapporto Italia dell'Eurispes, secono il quale soprattutto fra giovanissimi e giovani la Rete rappresenta uno strumento di erosione del primato televisivo sui tempi dello svago, una valida alternativa ed un fortissimo polo di attrazione. Il 52,6% dei ragazzi tra i 12 ed i 18 anni afferma di guardare meno la Tv da quando utilizza Internet. Solo per il 47,9% la televisione costituisce il principale canale di informazione. (Eurispes-Telefono Azzurro, 2011). La parcellizzazione degli ascolti ha poi investito, negli ultimi anni, in misura crescente il mondo della televisione, ed e' ben rappresentato dall'erosione degli ascolti delle reti generaliste, segui'to al passaggio al digitale terrestre. "Mai come nell'ultimo anno si e' presa coscienza - sostiene l'Eurispes - del fatto che la televisione, come era stata intesa per tanti decenni, non esiste piu' e che il meccanismo degli ascolti e' gia' irreversibilmente mutato". (Adnkronos)
 
26/01/2012 12:07
 
NOTIZIE CORRELATE
«In realtà come ci dicono i dati dell’Osservatorio Social Tv 2015 l’aumento dei device di accesso ai contenuti, e la conseguente affermazione di pratiche di fruizione timeshifting e placeshifting, stanno producendo un complessivo incremento del tempo dedicato alla visione».
Il 2015 sarà l'anno buono per l'esplosione della TV via internet? In molti se ne dicono convinti, a cominciare da chi costruisce sulla rete la maggior parte del suo business, ovvero i soliti Google, Amazon, Apple & Co.
Lo scrivevamo già mesi fa: dopo l'iniziale euforia dei mille canali del digitale terrestre (per lo più fuffosi) e l'esplosione dei canali tematici il pubblico torna ad apprezzare la tv generalista.
Per alcuni, il business delle pay-TV è destinato ad essere travolto negli anni a venire, sotto la spinta degli Over-The-Top. Per altri, si tratta semplicemente di una crisi di passaggio, che vedrà i grandi player del settore riprendere saldamente in mano il mercato una volta compiuto il grande passo verso la rete.
Il Presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri, ha accolto con favore il Libro Verde sulla convergenza tra tv e internet presentato dalla Commissione UE.