Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Tv locali, il CARTv incontra il presidente della Camera Fini che assicura il proprio sostegno alle rivendicazioni degli operatori televisivi minori
Il presidente della Camera dei Deputati Gianfranco Fini ha ricevuto una delegazione delle associazioni radiotelevisive CNT-TPD, REA, CONNA e CRTL tutte raggruppate nel CARTv, (Coordinamento Associazioni Radio Tv).
Nella delegazione erano presenti Costantino Federico, editore di ReteCapri, Antonio Parisi, portavoce del CARTv, Domenico Siciliano (legale del CARTv), Rocco Monaco, presidente dell’UTELIT Consum, associazione nazionale Utenti Televisivi e Consumatori italiani. Costantino Federico, in qualità di Presidente del CNT-TPD, si è soffermato con il presidente Fini "sul disastroso periodo che sta attraversando l’emittenza radiotelevisiva a causa del sempre più asfissiante duopolio Rai-Mediaset, che dall’era analogica si è trasposto ed aggravato nel passaggio al digitale terrestre, e a cui si aggiunge il monopolista satellitare Sky". Tra i temi affrontati anche quello, spiega il CNT-TPD, "più bollente ed attuale che mina la libera concorrenza nel settore: la fusione tra Elettronica Industriale (Gruppo Mediaset) e la D.M.T. che vedrà Mediaset essere monopolista assoluto nel mercato delle torri di trasmissione del segnale radiotelevisivo". Fini si è dimostrato disponibile, ed ha espresso la volontà di fissare, fin da subito, una serie riunioni a carattere operativo. Durante l’incontro, il Presidente di UTELIT Consum Rocco Monaco (associazione che conta oltre 34.000 iscritti in tutta Italia) ha consegnato nelle mani del presidente della Camera un fascicolo sulla campagna di comunicazione dell’importante progetto “Apollo 3 – Puglia Decoder Digitale“ attinente il passaggio al digitale terrestre in Puglia. Il progetto vede coinvolti "tantissimi giovani delle scuole ad aiutare persone anziane a familiarizzare con il passaggio alla nuova tecnologia. Il progetto è stato realizzato con la collaborazione dell’Assessorato al commercio - sezione Consumatori della Regione Puglia".
 
23/09/2011 12:59
 
NOTIZIE CORRELATE
Il Consiglio dei Ministri, riunitosi in data odierna, 24/03/2017, ha approvato, in esame preliminare, il nuovo Regolamento ai sensi della Legge 28/12/2015, n. 208 (legge di stabilità 2016) per la disciplina relativa ai contributi pubblici a sostegno delle emittenti televisive e radiofoniche locali.
Il Ministero dello Sviluppo Economico sta inviando  ai titolari delle autorizzazioni per la fornitura di servizi di media audiovisivi per la diffusione in tecnica digitale su frequenze televisive terrestri in ambito nazionale e locale un avviso con il quale ricorda che sono in scadenza le autorizzazioni rilasciate dal Ministero nel 2005 (ovviamente l’invio è progressivo e quindi riguarderà poi quelle rilasciate negli anni successivi).
Il lento convoglio delle misure di sostegno alle emittenti TV locali per il 2015 ha superato un’altra stazione. Lo fa sapere a questo periodico Confindustria Radio Televisioni, spiegandoci che “l’INPGI ha comunicato di aver inviato al Mise venerdì u.s. una prima tranche delle certificazioni di regolarità contributiva relative ai giornalisti in forza alle aziende. L’ente ha informato che una ulteriore tranche sarà trasmessa al Mise presumibilmente nella settimana corrente”.
Continua la pubblicazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico degli aggiornamenti alle graduatorie regionali relative ai fornitori di servizi di media audiovisivi, per il servizio televisivo digitale terrestre, oggetto dal Bando del 02/05/2016.
I ritardi nell’erogazione delle misure di sostegno per le TV locali si accumulano come quelli di convogli nell’eventualità di un guasto ferroviario.