Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Tv locali, Toscana: il commissario cede i diritti d'uso DTT di Tele Camaiore Nuovi Orizzonti

I diritti d'uso relativi al ch. 44 da Pedona - Chiesa di Tele Camaiore Nuovi Orizzonti sono in fase di cessione. La mini emittente che fa capo alla Misericordia di Camaiore nata nel 1979 in provincia di Lucca e commissariata dal 31 dicembre scorso per il buco di 44 mila euro dell'Arciconfraternita starebbe, infatti, per passare di mano.
Il commissario Alberto Ramacciotti, di comune accordo con Don Damiano Pacini, direttore della tv, dovrebbe accettare una delle due offerte per l'acquisto. Da quanto filtra, uno dei due sarebbe un neofita del mondo delle telecomunicazioni, mentre l’altro è un imprenditore locale con esperienza pregresse nel settore. Voci piuttosto insistenti parlano anche dell'interessamento di un'emittente vicina. Una prima offerta concreta era già arrivata un paio di mesi fa, ma per Don Damiano si trattava di una valutazione di mercato piuttosto al ribasso. "È giusto vendere – dichiarò al tempo il parroco - ma non si devono gettare al vento gli sforzi economici fatti negli anni". La Parrocchia dovrebbe comunque continuare ad andare in onda a cessione formalizzata per 6 ore settimanali perché i possibili acquirenti hanno assicurato ampio spazio per le trasmissioni a carattere religioso. "Le trattative sono aperte su due diversi fronti – spiega il commissario Ramacciotti -. Siamo a buon punto e penso che entro la fine della prossima settimana si possa chiudere accettando una delle due offerte. Di sicuro prima di venerdì prossimo ci saranno novità a riguardo". Alla domanda sulla possibile acquisizione da parte di una tv locale risponde: "Sono voci insistenti che sono giunte anche a noi, ma ulteriori proposte concrete, oltre a quelle già citate, non ne sono arrivate". (R.R. per NL)
16/05/2015 06:04
 
NOTIZIE CORRELATE
Il Consiglio dei Ministri, riunitosi in data odierna, 24/03/2017, ha approvato, in esame preliminare, il nuovo Regolamento ai sensi della Legge 28/12/2015, n. 208 (legge di stabilità 2016) per la disciplina relativa ai contributi pubblici a sostegno delle emittenti televisive e radiofoniche locali.
Il Ministero dello Sviluppo Economico sta inviando  ai titolari delle autorizzazioni per la fornitura di servizi di media audiovisivi per la diffusione in tecnica digitale su frequenze televisive terrestri in ambito nazionale e locale un avviso con il quale ricorda che sono in scadenza le autorizzazioni rilasciate dal Ministero nel 2005 (ovviamente l’invio è progressivo e quindi riguarderà poi quelle rilasciate negli anni successivi).
Il lento convoglio delle misure di sostegno alle emittenti TV locali per il 2015 ha superato un’altra stazione. Lo fa sapere a questo periodico Confindustria Radio Televisioni, spiegandoci che “l’INPGI ha comunicato di aver inviato al Mise venerdì u.s. una prima tranche delle certificazioni di regolarità contributiva relative ai giornalisti in forza alle aziende. L’ente ha informato che una ulteriore tranche sarà trasmessa al Mise presumibilmente nella settimana corrente”.
Continua la pubblicazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico degli aggiornamenti alle graduatorie regionali relative ai fornitori di servizi di media audiovisivi, per il servizio televisivo digitale terrestre, oggetto dal Bando del 02/05/2016.
I ritardi nell’erogazione delle misure di sostegno per le TV locali si accumulano come quelli di convogli nell’eventualità di un guasto ferroviario.