Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Tv. Sky reagisce a Infinity di Mediaset e brucia Netflix: nasce Sky Online, ennesimo servizio VOD
 
Il nuovo progetto punterà sulla freschezza dei contenuti e sulla qualità, per attrarre il pubblico dei nativi digitali che non vuole vincolarsi ad un abbonamento tv.
Sky si prepara a lanciare la sua offerta streaming aperta a tutti: entro fine mese vedremo arrivare la tanto annunciata proposta del colosso capitanato da Rupert Murdoch, anticipata come River ma concretizzatasi in Sky Online. La mossa, attesa da tempo, consegue al lancio, da parte di Mediaset, del servizio Infinity, che si aggiunge a offerte simili che nel nostro Paese si stanno letteralmente moltiplicando (Chili Tv, Cubovision di Telecom, Apple Tv, Play di Google, Video Unlimited di Sony, Xbox Video di Microsoft, tanto per citare i principali), ma, soprattutto, precede il tanto temuto sbarco di Netflix, che entro la metà dell’anno potrebbe arrivare anche in Italia. A differenza di Netflix, Sky Online si basa su una finestra ibrida che unirà una parte della programmazione sat di Sky ad una libreria di film, telefilm ed eventi sportivi. Al suo debutto, Sky Online sarà visibile su pc, tablet, smart tv e consolle PlayStation; entro l’estate arriverà anche su Xbox. Il servizio (che verrà attivato nelle prossime settimane, ma che si trova già in rete nella pagina ufficiale del gruppo, offrendo la possibilità di effettuare una preregistrazione, per ottenere un periodo di prova) consisterà in un ricco pacchetto destinato a quella fetta di pubblico che desidera guardare una serie tv, un film o una partita di calcio, ma non intende o non ha modo di installare una parabola. Qual è la differenza tra Sky Online e i vecchi pacchetti in abbonamento? Il cliente abbonato ha accesso a tutti i canali e i programmi che rientrano nel contratto sottoscritto, mentre i clienti Sky Online non avranno nessun vincolo e potranno usufruire del servizio anche solo per un mese. Film, sport e serie tv potranno essere visionati previo l’acquisto di un apposito “ticket”, che permetterà anche la fruizione dei singoli contenuti (senza alcun rinnovo automatico). Per quanto riguarda il pacchetto Cinema, sarà possibile guardare tutti i film trasmessi sugli otto canali Sky (Sky Cinema 1, Sky Cinema Hits, Sky Cinema Family, Sky Cinema Passion, Sky Cinema Comedy, Sky Cinema Max, Sky Cinema Cult, Sky Cinema Classics). Ovviamente non mancheranno i film on demand e inoltre saranno disponibili anche tre prime visioni a settimana. Il pacchetto serie tv sarà disponibile probabilmente ad un prezzo più basso degli altri e consentirà di avere accesso sia alle serie trasmesse dai canali FOX che alle stagioni americane delle fiction. In più lo sport, che si preannuncia essere uno dei maggiori motivi di attrazione dell’offerta online: la novità consiste nella possibilità di acquistare le singole partite o i singoli eventi. Sky Online includerà le partite della Champions League 2014, l’Europaleague, i Mondiali di Calcio in Brasile, la Bundesliga, la F1, il MotoGp, il tennis con Wimbledon e per finire il golf. Riccardo Balestiero, capo dell’Ott & new media di Sky Italia, definisce il progetto come “un modo nuovo di conoscere il mondo Sky”. La società della galassia News Corp. aggiunge inoltre che Sky Online "offre una panoramica della grande qualità e della varietà della programmazione ed è un servizio pensato per intercettare la domanda di un pubblico completamente nuovo; giovane, tecnologicamente evoluto, che utilizza la rete come principale modalità di accesso al proprio intrattenimento. Al contrario di altri servizi sul mercato, Sky Online punta sulla freschezza e la qualità dei titoli, piuttosto che su vecchie library o programmi d’archivio e per lo sport ci sarà la grande esclusiva della Uefa Champions League nella stagione 2014-2015. Perché sappiamo che  sul web le persone cercano soprattutto i migliori contenuti e le ultime novità”. Non resta che attendere il lancio della nuova piattaforma e vedere quale sarà la risposta del pubblico. (V.R. per NL)
05/03/2014 15:44
 
NOTIZIE CORRELATE
Netflix da record nel 2016, nonostante gli scetticismi provenienti da alcune fonti, alla fine il gigante californiano ha chiuso l’ultimo trimestre dell’anno trascorso con i conti in regola (anche in borsa) e un parco utenti che sale vertiginosamente, avvicinandosi sempre di più alla quota dei 100 milioni.
I giganti dello streaming on demand puntano ad aumentare le produzioni originali, una scelta che fino ad oggi si è rivelata vincente dal punto di vista commerciale.
Netflix apre la porta ai download: i contenuti presenti sul portale di streaming a pagamento di Los Gatos, infatti, saranno ora scaricabili attraverso l’applicazione disponibile per IOS e Android.
La maggior parte delle persone forse conosce Netflix grazie a “Narcos” o “Orange is the new black”, le serie tv che hanno spopolato in diversi paesi tra cui l’Italia ma, soprattutto, grazie al suo servizio SVOD (Subscription Video On Demand) che è il più diffuso al mondo, ma in origine l’azienda di Reed Hastings faceva altro.
Netflix e Disney sono prossime al matrimonio: questo, almeno, è quanto sostengono insistenti voci del settore per ora non confermate, un matrimonio fra la più grande piattaforma di streaming al mondo e lo storico produttore di contenuti.