Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Tv. Telecom Italia Media, Mentana si dimette da direzione tg La7
Enrico Mentana, direttore del telegiornale di Telecom Italia Media La7, si è dimesso. "Sì mi sono dimesso", ha detto Mentana a Reuters, spiegando di aver preso questa decisione dopo aver saputo di "essere stato denunciato alla magistratura ordinaria da parte del Cdr della testata", senza però voler specificare la causa della denuncia.
Mentana, ex direttore del Tg5 di Mediaset, è stato protagonista di un forte rilancio dello share del TgLa7. La notizia arriva il giorno dopo che il consiglio di amministrazione della Rai ha deciso di rimuovere dall'incarico il direttore del Tg1 Augusto Minzolini, rinviato a giudizio per peculato. (Reuters)
 
14/12/2011 14:37
 
NOTIZIE CORRELATE
Cairo Editore ha registrato, nel 2016, una crescita del 7% (rispetto al 2015) in termini di raccolta pubblicitaria proveniente dalle testate del gruppo, per un totale di 27,6 mln di euro (nel 2015 sono stati invece 25,8 mln).
L’Effetto Sanremo, ossia il picco di ascolti che Rai 1 registra durante il Festival, consegna al primo canale nazionale la cima della classifica dello share (17,61%) riferito alla prima serata di febbraio 2017 e al target “commerciale” di utenti tra i 15 e i 54 anni.
La tutela della libertà di espressione passa anche dalla commisurazione della sanzione pecuniaria inflitta ai giornalisti condannati al risarcimento.
Valorizzare gli ascolti in netta crescita e migliorare il fatturato: questo è l’obbiettivo di Urbano Cairo per quanto riguarda il 2017.
Nello scorso mese di novembre non tutti i siti d’informazione italiani hanno ottenuto risultati positivi. Rispetto al mese precedente, Repubblica segnala una crescita di utenti del 4% per un totale di 1,56 milioni, a differenza del Corriere della Sera che con 1,08 milioni non registra sensibili variazioni (+0,1%) e della Stampa che accusa un pesante calo del 14,3%.