Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Tv. Ti Media: Stella, "Saremo holding, difficile cessione totale frequenze. Immagino operazione sia fatta a fine anno"
"La societa' controllera' da una parte l'operatore di rete e dall'altra i canali tv, ovvero La7, La7d e il 51% di Mtv e si chiamera' forse, e lo dico con poca fantasia, La7. Ma dobbiamo ancora decidere". Cosi' ha spiegato nel corso della conference call l'ad di TiMedia, Giovanni Stella. Tale riorganizzazione, ha indicato Stella, "dovrebbe permettere di massimizzare il valore cessione facendo leva su diverse opzioni strategiche". Stella ha inoltre detto: "Non so se saranno effettuate partnership: ho letto ipotesi di lavoro sui giornali, ma non commento gli articoli stampa". Stella ha pero' detto: "Mi limito a dire vedrei estremamente difficile un'uscita totale, anche se non la escluso, dalle frequenze tv che potrebbero essere trasformate in frequenze telefoniche". Il manager ha ricordato che come ha sottolineato anche Franco Bernabe', presidente esecutivo di Telecom Italia, "l'operazione punta a ridurre il debito e quindi dipendera' dalla paccata di soldi che eventuali compratori metteranno sul tavolo, per usare una parola della Fornero". Circa la tempistica il numero uno di TiMedia ha dichiarato: "Mi immagino sia fatta verso la fine dell'esercizio". (Radiocor)
 
 
11/05/2012 09:09
 
NOTIZIE CORRELATE
Cairo Editore ha registrato, nel 2016, una crescita del 7% (rispetto al 2015) in termini di raccolta pubblicitaria proveniente dalle testate del gruppo, per un totale di 27,6 mln di euro (nel 2015 sono stati invece 25,8 mln).
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.
L’Effetto Sanremo, ossia il picco di ascolti che Rai 1 registra durante il Festival, consegna al primo canale nazionale la cima della classifica dello share (17,61%) riferito alla prima serata di febbraio 2017 e al target “commerciale” di utenti tra i 15 e i 54 anni.
Sony approda sulla tv italiana free to air: è recente l’annuncio, infatti, del raggiungimento di un accordo con la TBS di Costantino Federico per la cessione degli lcn 45 e 55, qui quali probabilmente andranno Axn ed Axn Sci-Fi.