Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
USA, in extremis accordo tra Fox e Time Warner Cable. Gli americani rischiavano l'oscuramento dei programmi di Murdoch
Time Warner Cable ha raggiunto un accordo con il network televisivo Fox, dopo un febbrile negoziato a Capodanno, per evitare l'oscuramente delle rete che in 13 milioni di famiglie americane trasmette "I Simpsons" e le partite del football americano.
Il secondo operatore di televisione via cavo Usa e Fox, una divisione di News Corp, hanno annunciato l'intesa per l'estensione del contratto, dopo mesi di negoziati sfumati nel nulla e lo sforamento della scadenza del 31 dicembre. Non sono noti i termini dell'accordo, che è stato annunciato da un comunicato congiunto. La controversia verteva su quanti soldi Time Warner Cable avrebbe dovuto pagare alla tv di Rupert Murdoch per trasmettere ai suoi abbonati i programmi di Fox. News Corp, controllata da Murdoch, aveva chiesto circa un dollaro al mese per abbonato, ma la richiesta definita era stata definita "irragionevole" da Time Warner Cable. Quest'ultima non ha detto quanto aveva offerto, ma privatamente i suoi dirigenti avevano avanzato l'offerta di 20-25 centesimi ad abbonato. In una breve nota congiunta, il vicepresidente di News Corp, Chase Carey, ha definito "giusto" il nuovo accordo, dicendo che "riconosce il valore dei nostri programmi". L'Ad di Time Warner Cable, Glenn Britt, ha parlato di un "accordo ragionevole". (Reuteres Italia)
 
03/01/2010 09:49
 
NOTIZIE CORRELATE
In un articolo del 15 marzo, pubblicato sul blog ufficiale di Viacom (Visual & Audio Communications - conglomerato di media statunitense con vari interessi in tutto il mondo nei canali televisivi satellitari e via cavo), si legge: “Insieme a Fox Networks Group e Turner siamo lieti di annunciare la nascita di OpenAP, la piattaforma avanzata di rilevazione audience nel settore televisivo”.
Il gruppo Fox si tinge di rosa con il nuovo portale tutto al femminile, FoxLife.it, ma non solo: spinta in avanti per serie tv ed investimento concreto nel digitale.
News Corp chiude in perdita il suo secondo trimestre fiscale: determinanti gli oneri dovuti alle attività australiane connesse alla stampa. Il gruppo editoriale di Rupert Murdoch che pubblica, tra gli altri, il Wall Street Journal e The Sun, ha rilevato un rosso di 219 mln di dollari nei tre mesi al 31 dicembre scorso contro i 106 mln del periodo omologo dell'anno precedente.
Perdite di 38,1 mln di euro per Sky Italia nei conti 2016 (almeno fino al giugno di quest’anno), sebbene con un fatturato in crescita che ha raggiunto 2,8 miliardi, di cui più dell’80% derivato dagli abbonamenti residenziali della pay tv.
Sky Italia ha chiuso il secondo trimestre dell’anno fiscale 2016 (30/06/2016), vedendo crescere gli abbonati (+17mila) e i ricavi (+13%), attestando l'utile operativo a 67mln di euro, in sensibile diminuzione (-11mln) rispetto allo scorso anno fiscale.