Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
DTT, Marche, Giannini (Regione): vicini a emittenza locale
''La Regione Marche, consapevole del valore della tradizione delle proprie emittenze locali, non ha mai sottovalutato il problema".
"Al contrario, ha subito assunto, sin dal 2010, una posizione fortemente critica nei confronti del Piano nazionale di assegnazione delle frequenze, manifestando il proprio dissenso al Ministro e all'Agcom e investendo della questione la Conferenza delle Regioni''. Lo ha detto l'assessore alle Attivita' Produttive, Sara Giannini, in risposta alle dichiarazioni dell'editore di TV Centro Marche, Gennaro Pieralisi. ''La Regione - ha aggiunto - ha ripetutamente sollecitato le Autorita' competenti per l'assegnazione di una frequenza coordinata, cioe' non interferita con i Paesi esteri, a favore dell'emittenza locale marchigiana. Pieralisi sbaglia dunque destinatario: sono infatti il Ministero e l'Agcom ad assegnare le frequenze e solo loro possono modificarle. E' dunque a Ministero e Agcom, che soli hanno le competenze in materia, che Pieralisi deve rivolgere la sua protesta''. (ASCA)
 
 
 
22/10/2011 06:33
 
NOTIZIE CORRELATE
Il Consiglio dei Ministri, riunitosi in data odierna, 24/03/2017, ha approvato, in esame preliminare, il nuovo Regolamento ai sensi della Legge 28/12/2015, n. 208 (legge di stabilità 2016) per la disciplina relativa ai contributi pubblici a sostegno delle emittenti televisive e radiofoniche locali.
Il Ministero dello Sviluppo Economico sta inviando  ai titolari delle autorizzazioni per la fornitura di servizi di media audiovisivi per la diffusione in tecnica digitale su frequenze televisive terrestri in ambito nazionale e locale un avviso con il quale ricorda che sono in scadenza le autorizzazioni rilasciate dal Ministero nel 2005 (ovviamente l’invio è progressivo e quindi riguarderà poi quelle rilasciate negli anni successivi).
Il lento convoglio delle misure di sostegno alle emittenti TV locali per il 2015 ha superato un’altra stazione. Lo fa sapere a questo periodico Confindustria Radio Televisioni, spiegandoci che “l’INPGI ha comunicato di aver inviato al Mise venerdì u.s. una prima tranche delle certificazioni di regolarità contributiva relative ai giornalisti in forza alle aziende. L’ente ha informato che una ulteriore tranche sarà trasmessa al Mise presumibilmente nella settimana corrente”.
Continua la pubblicazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico degli aggiornamenti alle graduatorie regionali relative ai fornitori di servizi di media audiovisivi, per il servizio televisivo digitale terrestre, oggetto dal Bando del 02/05/2016.
I ritardi nell’erogazione delle misure di sostegno per le TV locali si accumulano come quelli di convogli nell’eventualità di un guasto ferroviario.