Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Libri. Il nuovo formulario del professionista

Attenzione: per visualizzare la notizia è necessario abbonarsi al S.I.T. di Consultmedia.

Per informazioni sulle modalità di abbonamento clicca qui.

07/01/2015 10:53
 
NOTIZIE CORRELATE
Dal 2013 il Consiglio nazionale dell'Ordine dei Giornalisti ha prospettato un iter per l'accesso all’Elenco dei professionisti rivolto ai pubblicisti che esercitano l'attività giornalistica in maniera prevalente e sono titolari di rapporti di sistematica collaborazione (retribuita) con periodici e quotidiani stampati, audiovisivi, telematici e uffici stampa.
È quanto statuito recentemente dalla Corte di Cassazione a SSUU con la sentenza n. 10921 del 19 maggio 2014. Questi i fatti di causa.
Il Consiglio dei Ministri ha approvato il 15 giugno scorso, in via preliminare, uno schema di regolamento di attuazione dei principi dettati dall’articolo 3, comma 5, del Decreto Legge n. 138 del 2011 in materia di professioni regolamentate.
L’art. 9 del Decreto Legge 24 gennaio 2012 n. 1 (recante “Disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività” e pubblicato sulla G.U. n. 19 del 24/01/2012) ha dettato disposizioni in relazione alle professioni regolamentate nel sistema ordinistico, con riferimento, tra l’altro, all’abolizione delle tariffe ed alle modalità di pattuizione e comunicazione del compenso.
La contagiosa mania del social network non opera distinzioni: colpisce infatti anche la categoria dei liberi professionisti che, caduti nella rete “sociale”, abitano il web.