Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Radio, domani al via le trasmissioni di Sport Radio Energi
Ci siamo: domani Sport Radio Energi (sì, con "i" anziché la "y") debutta con il palinsesto ufficiale. L'emittente il 21 agosto esce infatti dalla fase test che proseguiva dalla prima metà del mese di luglio (con una programmazione musicale intervallata da informazione classica e promo dell'avvio delle trasmissioni del 21 agosto). L'iniziativa, nata dalla joint venture di Luca Frigerio, editore della radio interregionale Energy 98e2 e di Bruno Bogarelli, patron della tv digitale Sportitalia (veicolata su sat, DVB-T e DVB-H nazionali e tramite IPtv), reca un'importante novità nello stantio mondo della radiofonia locale (anche se nel senso meno stretto del termine, vista la già ampia illuminazione in FM della stazione, che interessa la maggior parte della popolazione lombarda e diverse province del Piemonte). Il progetto editoriale di Luca Galli, station manager di Sport Radio Energi e nome noto nella radiofonia nazionale, vede una strettissima interazione tra i contributi informativi della tv e del cliccatissimo portale Internet e la redazione radiofonica, allo scopo di creare la prima radio sportiva multidisciplinare italiana. La stazione sfrutterà al massimo le nuove tecnologie per garantire l'accesso ai contenuti attraverso una multipiattaforma (FM, webcasting, mobile streaming, sat, DVB-T, DVB-H, DAB-IP). La redazione sportiva sarà a Milano, presso Sportitalia, mentre i programmi musicali, con funzione di collante dei contributi informativi, saranno prodotti nella bella sede di Costamasnaga, nel verde della brianza lecchese, dove si alterneranno quattro voci, due maschili e due femminili provenienti da importanti esperienze radiofoniche e televisive nazionali. La raccolta pubblicitaria dell'emittente sarà affidata alla concessionaria di Sportitalia, SoloSport.
20/08/2009 06:48
 

Sportitalia....uno sfogo

Carissimi,
da poco vi ho scoperto e devo dire che siete fenomenali nel vero senso della
parola!!!
Vorrei chiedervi se siete per caso a conoscenza delle vicende relative a
Sportitalia che da quando (decisione più scellerata non potevano
fare!!!)hanno abbandonato il Mux di Mediaset ora si vedono in Italia a
macchia di leopardo tranne chi è abbonato a Sky...
Sono convinto che le segnalazioni,le proteste, le richieste di riavere
Sportitalia in chiaro in qualche maniera sono tantissime.Io sono sicuro che
un canale di sport ben fatto,ben informato ecc, come Sportitalia non
esiste.Costoro lo dovrebbero pure capire cavolo!!!
Scusatemi per lo sfogo ma se potreste fare da tramite per sapere
qualcosa,lanciamo una petizione online....
Comunque ancora complimenti e buon lavoro.Ciao Cesare
NOTIZIE CORRELATE
Il Consiglio dei Ministri, riunitosi in data odierna, 24/03/2017, ha approvato, in esame preliminare, il nuovo Regolamento ai sensi della Legge 28/12/2015, n. 208 (legge di stabilità 2016) per la disciplina relativa ai contributi pubblici a sostegno delle emittenti televisive e radiofoniche locali.
E' tragicamente scomparso oggi a Mazara del Vallo (Tp) Giuseppe Romeo, tecnico delle tlc ed ex editore radiofonico siciliano. Romeo stava lavorando insieme al collega Vincenzo Miraglia, rimasto gravemente ferito, su un traliccio di telecomunicazioni, dove era imbragato, che è rovinosamente caduto dopo aver ceduto alla base per ragioni da verificare.
La stazione interregionale Radio Millennium, edita dalla milanese Elite srl, ha aquistato dall'emittente Radio Stella FM di Porlezza (Co), cinque impianti FM facenti servizio sulle province di Como, Lecco e sulla Svizzera Italiana.
Radio Juke Box Lombardia (edita da Cominvest s.r.l.) ha ceduto a One Dance (edita da Radio Lago Uno s.r.l., gruppo Number One) quattro impianti FM a 101,500 MHz nelle province di Como e Lecco.
Nel viaggio tra le emittenti italiane assistite da Consultmedia (struttura di competenze a più livelli collegata a questo periodico), ci spostiamo questa volta in Piemonte, precisamente nella "Provincia granda", a Cuneo.