Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Radio e tv. Ancora sul vento che ha devastato il Nord Italia
 
Il forte uragano che si è abbattuto nella notte di ieri sul centro Italia ha causato ingenti danni anche alle stazioni radiotelevisive.
Abbiamo già dato conto del crollo di un traliccio ripetitore in località Santa Lucia a Fontia in provincia di Carrara che ha causato, tra gli altri, la sospensione dei programmi di Tele Toscana Nord, Tele Riviera, Antenna 3. Ora se ne aggiungono, purtroppo, anche altri  e segnatamente i supporti meccanici della Versilia ubicati a Pedona che veicolano. tra le tante, la programmazione di Rete Versilia e Noi Tv ed in Liguria, rispettivamente a Capo Berta e a Sanremo, dove sono stati coinvolte le antenne di Imperia Tv, Canale Italia, TeleCupole e Tele Liguria. Dalle ore 2 di giovedì mattina a causa delle forti raffiche di vento che hanno danneggiato in molti punti le linee aeree, circa 15.000 utenze sono rimaste senza elettricità, mentre sono state 6.800 gli allacciamenti rimasti per ore privi di alimentazione - e in alcuni casi anche di linea telefonica - a causa del maltempo nei soli comuni di Montignoso, Massa e Carrara ed in Versilia (di queste circa 4.000 nei Comuni della costa e 2.000 in Lunigiana). (R.R. per NL)
06/03/2015 13:25
 
NOTIZIE CORRELATE
Salvatore Scaravilli, uno dei volti più conosciuti di Tvr Teleitalia, la televisione regionale toscana di Prato, è morto all'età di 77 anni il 2 scorso a Firenze.
Continua la pubblicazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico delle graduatorie per il rilascio dei diritti d’uso di frequenze attribuite a livello internazionale all’Italia - c.d. frequenze coordinate - non assegnate ad operatori di rete nazionali per il servizio televisivo digitale terrestre, a conclusione delle procedure avviate con i bandi pubblicati il 02/05/2016.
Il Tribunale di Pisa ha omologato i concordati preventivi presentati da Publiaudio srl e Radio Valdera srl, carrier di importanti contenuti radiofonici (prevalentemente della Mediahit srl, titolare dei format e dei marchi associati).
L'estate vede nascere a sorpresa (visto il momento di crisi) nuove emittenti radiotelevisive locali in FM e sul DTT. Sul lato radiofonico, sull'appennino bolognese è nata Radio Fresh, con sede a Castiglione dei Pepoli.
Con avviso pubblico del 16 marzo 2016 del Ministero dello Sviluppo Economico è stato dato avvio alla procedura per l’attribuzione temporanea dei diritti d’uso agli operatori di rete, costituti in società consortili, per il servizio radiofonico digitale nelle provincie di Firenze, Arezzo, Pistoia, Prato, Siena, L’Aquila, Cagliari, Nuoro, Ogliastra, Carbonia-Iglesias.