Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Radio e Tv. Vento a 130 km/h: strage di antenne e tralicci nel nord e centro Italia
 
Se non di ferro e fuoco, quella passata è stata una notte di vento per Toscana e Liguria. E che vento: 130 km/h. A farne le spese, traliccio spesso sovraccaricati di antenne nelle principali postazioni o pali e supporti vetusti.
Da Santa Lucia (Massa Carrara) a Monte Morello (Firenze) - dove gran parte (se non tutte) le emissioni hanno avuto fermi molto prolungati - da Cetona (Siena) a Grosseto, da Pescia (Pistoia) a Pesaro, da Sanremo a Imperia, ma anche in Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, Umbria e Marche si sta ancora facendo la conta dei danni e si sta alacramente lavorando per riattivare le numerose emissioni radiotelevisive zittite dagli eventi meteo avversi. (E.G. per NL)
05/03/2015 13:54
 
NOTIZIE CORRELATE
Ufficiali le regole per la delibera Tetti Puliti: incentivi fra 3 e 5 mila euro, esenzione dalla Cosap e sconto del 10% sulle tasse della pubblicità per rimuovere 1,3 milioni di antenne dai tetti della capitale.
Il Consiglio di Stato, con ordinanza cautelare resa in data 08/10/2015, si è pronunciato, accogliendolo, sul ricorso promosso da un towering player e un network provider DTT nei confronti del Comune di Rocca di Papa, dell'Ente Parco Regionale dei Castelli Romani, del Comune di Capranica Prenestina e del Ministero dello Sviluppo Economico (nonché di altre parti cointeressate e/o controinteressate).
Il forte uragano che si è abbattuto nella notte di ieri sul centro Italia ha causato ingenti danni anche alle stazioni radiotelevisive.
Garantito l’accesso a tutti i richiedenti a condizioni eque, trasparenti e non discriminatorie, come proposto dagli operatori di settore.
“L’idea è quella di trasformare una condanna, visto che le antenne non si possono togliere, in una risorsa che porti a Valdobbiadene turisti da tutto il mondo”.