Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Radio locali, Lombardia. Scomparso Gino Orsi. Nel 1974 fondò Radio Voghera
 
Luigi "Gino" Orsi, fondatore nel 1974 (circostanza che, diversamente da molte altre dichiarazioni sulla primogenitura delle trasmissione, è documentata dalla denuncia che riproduciamo) col padre ed altri amici della storica emittente Radio Voghera, tra le primissime emittenti private italiane, è morto a soli 60 anni nei giorni scorsi a Voghera per l’aggravarsi di una malattia degenerativa.
Nel dicembre 1974 effettuò lo storico annuncio da una piccola soffitta di via Scarabelli angolo via Lantini: “Siete sintonizzati con Radio Voghera”. Decine e decine di migliaia i radioascoltatori sintonizzati con radioline a transistor sulla frequenza locale, con il segnale che arrivava non solo in Oltrepo Pavese, ma in tutta la provincia di Alessandria, sino a Milano e nella Svizzera Italiana. Uno dei suoi più famosi programmi fu ‘Ultraquiz’, ma "inventò" anche la diretta dei Consigli comunali, e poi le "radionotizie", sia nazionali che locali. La radio sempre nel cuore nel 2014 raccontò in un'intervista rilasciata in occasione del 40ennale della fondazione: "La mia passione nacque verso gli 8 anni, quando pensavo di diventare "ingegnere della televisione". Crescendo, mi appassionai alle trasmissioni CB e maggiorenne mi iscrissi a Ingegneria Civile a Pavia. La facoltà specializzata in radiotrasmissioni era soltanto a Trieste". Ad inizio 2015, dopo un riordino delle frequenze di emissione attraverso alcuni scambi con il gruppo Mediahit di Loriano Bessi, con entusiasmo entrò nel nuovo progetto Radio Pavia Più (frutto della joint venture tra Radio Gold Alessandria e Radio Voghera), a dimostrazione della voglia di continuare a coltivare uno dei suoi amori più grandi, la radio. Sue le parole: "Solo chi ama davvero la radio può capire quanta passione quotidiana c'è e quanto lavoro ci vuole per arricchirla e portarla verso il futuro". Massimo Lualdi, partner fondatore di Consultmedia e direttore di questo periodico ricorda così Gino Orsi: "Ebbi modo di lavorare con lui nell'ultimo decennio, trovando un gentiluomo, intelligente, onesto e sinceramente innamorato del mezzo. Mancherà a tutti". Da annotare l'infelice circostanza che negli stessi giorni della scomparsa di Orsi, Voghera piangeva anche la dipartita di un altro pioniere dell'etere: Giovanni Azzaretti, medico, politico (fu senatore DC), dirigente del Policlinico San Matteo e fondatore di Radio Antenna Alta (della SERAT), storica emittente (originariamente attiva sui 101,7 MHz dal Monte Giarolo) di Casei Gerola, sopravvissuta fino allo scorso anno come relay prima di Radio Planet, poi di Margherita, Lattemiele e infine Gamma Radio sotto la gestione della figlia Marina Azaretti e Andrea Sabattoli. (R.R. per NL)
09/03/2015 09:24
 
NOTIZIE CORRELATE
Il Consiglio dei Ministri, riunitosi in data odierna, 24/03/2017, ha approvato, in esame preliminare, il nuovo Regolamento ai sensi della Legge 28/12/2015, n. 208 (legge di stabilità 2016) per la disciplina relativa ai contributi pubblici a sostegno delle emittenti televisive e radiofoniche locali.
E' tragicamente scomparso oggi a Mazara del Vallo (Tp) Giuseppe Romeo, tecnico delle tlc ed ex editore radiofonico siciliano. Romeo stava lavorando insieme al collega Vincenzo Miraglia, rimasto gravemente ferito, su un traliccio di telecomunicazioni, dove era imbragato, che è rovinosamente caduto dopo aver ceduto alla base per ragioni da verificare.
La stazione interregionale Radio Millennium, edita dalla milanese Elite srl, ha aquistato dall'emittente Radio Stella FM di Porlezza (Co), cinque impianti FM facenti servizio sulle province di Como, Lecco e sulla Svizzera Italiana.
Radio Juke Box Lombardia (edita da Cominvest s.r.l.) ha ceduto a One Dance (edita da Radio Lago Uno s.r.l., gruppo Number One) quattro impianti FM a 101,500 MHz nelle province di Como e Lecco.
Nel viaggio tra le emittenti italiane assistite da Consultmedia (struttura di competenze a più livelli collegata a questo periodico), ci spostiamo questa volta in Piemonte, precisamente nella "Provincia granda", a Cuneo.