Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Radio. Padania si restringe in FM nel nord Italia. Gli succede Zeta l'Italiana

Attenzione: per visualizzare la notizia è necessario abbonarsi al S.I.T. di Consultmedia.

Per informazioni sulle modalità di abbonamento clicca qui.

30/06/2016 15:52
 
NOTIZIE CORRELATE
RTL 102.5 registra, nel 2016, una raccolta pubblicitaria pari a 54 milioni di euro, in leggera flessione sul 2015, ma a fronte di previsione più fosche (si stimava un -10% su un anno che era andato molto bene anche grazie alle Olimpiadi di Rio), il consuntivo è decisamente positivo.
Come anticipato su queste pagine, è nata il 27/10 una nuova emittente del gruppo RTL 102,5 (di cui fa parte anche Radio Zeta L'Italiana).
Le battute si sono sprecate: "i padani si sono venduti ai calabresi"; "corsi e ricorsi storici: i padani che erano subentrati a Radio Antenna Emigrante (a Milano, ndr) sono emigrati".
Ma tutte le emittenti radiofoniche nazionali illuminano almeno il 60% del territorio e tutti i capoluoghi di provincia? La domanda è lecita, posto che è tuttora vigente l'art. 3 c. 5 L. 249/1997, che fissa detto limite inferiore di copertura per preservare il titolo concessorio nazionale.
Radio Città Aperta (nata a Roma nel 1978 col marchio Radio Proletaria) dal 1° marzo lascerà la modulazione di frequenza (su 88.900 MHz) continuando la sua attività sul web.