Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Tv. Nielsen: metodologia “Digital in Tv Ratings” ottiene certificazione Mrc

Novità per Nielsen, che finalmente conquista la certificazione Media Rating Council (Mrc) negli Usa per la metodologia “Digital in Tv Ratings", che permette di associare alla tradizionale audience tv il pubblico che utilizza abitualmente altri supporti digitali, integrando quindi pc, tablet, smartphone e affini nella raccolta di dati interconnessi alla fruizione degli stessi programmi emessi su piccolo schermo.
Nata nel 2015, Digital in TV Ratings è il formato impiegato attualmente oltreoceano da importanti emittenti quali ABC, CBS, Freeform e Univison e rappresenta una possibilità unica nel suo genere, in grado di garantire a media buyer e broadcaster un adeguato livello di trasparenza e affidabilità dei dati per esaminare il comportamento multi-device ed ottimizzare sia la dislocazione dei contenuti sulle diverse piattaforme, sia la compravendita degli spazi pubblicitari su tutti gli schermi disponibili. Così facendo, non solo si potrà allargare il mercato mediatico, ma anche stabilizzarne sensibilmente le basi, garantendo la massima precisione e veridicità dei dati sotto esame. Come detto, per Digital in TV Rating s’intende il metodo con cui si misurano le audience prodotte attraverso dispositivi diversi dal classico piccolo schermo, quando nello specifico i programmi e gli spot corrispondono esattamente al palinsesto TV lineare. Partendo dalla metodologia Total TV Audience di Nielsen (pratica che combina dati censuari, dati di profilazione demografica provenienti da Big Data provider coi dati panel rappresentativi Nielsen), si ottiene il rilevamento di audience raccolte online dalle emittenti in quei mercati, nazionali e non, ove esiste un People Mater Pannel. L’insieme di tutti questi valori garantisce, in combinazione con le metriche tradizionali, di includere questi ascolti nelle statistiche: “Grazie alla convalida del Digital in TV Ratings, otteniamo nel 2017 un notevole traguardo e soddisfiamo a pieno l’esigenza del mercato di avere una visione più completa del consumo mediale multicanale, indipendentemente da come avvenga”, dichiara il direttore esecutivo e ceo di MRC, George W. Ivie. Gli fa eco Megan Clark, presidente product leadership di Nielsen: “Con la nostra strategia Total Audience, forniamo all’industria dei media una copertura degli ascolti molto più ampia e inclusiva in un momento storico in cui i clienti cercano di valorizzare il proprio pubblico su tutti gli schermi disponibili, un vero passo avanti verso l’introduzione della Niels Total Audience”. (E.M. per NL)

23/02/2017 11:19
 
NOTIZIE CORRELATE
Nielsen, attraverso il proprio sito istituzionale, ha comunicato di volere avviare nel 2017 un sistema di misurazione degli ascolti dei podcast che sia funzionale ad un utilizzo da parte delle agenzie pubblicitarie.
Si chiama “Immagino”, ed è il servizio web creato da Nielsen in collaborazione con GS1, per analizzare con precisione i trend di consumo.
Secondo i dati Nielsen, nei primi 11 mesi del 2016 in Italia la raccolta pubblicitaria è cresciuta dell'1,7% rispetto al medesimo periodo dell'anno precedente, ma se si prendono in considerazione anche i dati relativi a search e social, settori non monitorati nella ricerca, allora il risultato potrebbe essere vicino al +3,7%.
Il mercato degli investimenti pubblicitari nei primi dieci mesi dell’anno si attesta a +2,0% rispetto allo stesso periodo del 2015. Nel singolo mese di ottobre la raccolta è in calo dell’1,7%.
“Autunno di bonaccia per il mercato: nulla di imprevisto da parte degli operatori”, fa sapere Alberto Dal Sasso, TAM e AIS Managing Director di Nielsen.