Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Tv. Sky Italia, 2016: perdite per 38,1 mln e fatturato a 2,8 mld. In calo abbonamenti, ma tiene pubblicità

Perdite di 38,1 mln di euro per Sky Italia nei conti 2016 (almeno fino al giugno di quest’anno), sebbene con un fatturato in crescita che ha raggiunto 2,8 miliardi, di cui più dell’80% derivato dagli abbonamenti residenziali della pay tv.
I ricavi da sottoscrizione sono calati del 2,6% a causa della perdita dei diritti della Champions League acquistati ad un prezzo salatissimo dalla rivale Premium, anche se in seguito al contenzioso tra Vivendi e Mediaset non sono da escludere delle novità per quanto riguarda la stagione 2017/2018. La voce “rivendita dei contenuti” aumenta invece da 19,3 milioni a 64,6 milioni anche grazie a Tv8, l’emittente televisiva nata nel 2015 ed edita dalla Nuova Società Televisiva Italiana. Il gruppo italiano guidato da Andrea Zappia ha cercato, negli ultimi anni, di allargare le prospettive del business sviluppando il palinsesto dei propri canali Cielo, Sky Tg24 e Tv8 venendo premiato dal punto di vista commerciale con un ricavo pubblicitario pari 240,8 milioni a +14,5% rispetto all’anno precedente. (M.R. per NL)
01/12/2016 15:48
 
NOTIZIE CORRELATE
Si  è   interrotto   oggi   il   confronto  tra   la Federazione   nazionale  della   stampa  italiana   – chiamata   ad assistere il Cdr di Sky Tg 24 – e Sky Italia al tavolo delle trattativa per il trasferimento di 99 giornalisti del   Tg   da   Roma   a   Milano. 
In attesa che si concluda la vicenda Premium, Vivendi deve risolvere i problemi in casa. Canal+, in calo nelle sottoscrizioni (492mila in meno nel 2016), è in rosso di quasi 400 milioni di euro.
Periodo nero per la media company francese Vivendi, sia dal punto di vista economico che da quello legale: il bilancio dello scorso anno non è andato affatto bene e, all’orizzonte, si profila la spinosa questione giuridica legata all’affaire Mediaset.
Tagli drastici al pacchetto calcio con l’obiettivo di ridurre le spese: questo l’intento annunciato da Piersilvio Berlusconi durante la presentazione delle linee di sviluppo della pay-tv relative all’anno 2020.
A volte ritornano. Sky punta ancora alla pay-tv di Mediaset: la relazione burrascosa tra il Biscione e Vivendi diventa terreno di conquista per il vecchio pretendente.