Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Tv, Svizzera: la SSR SRG continuerà a portare la Confederazione elvetica nel mondo

Il consiglio federale ha rinnovato per altri 4 anni consecutivi (2017-2020) l'accordo di prestazioni inerente il mandato estero della SSR(la concessionaria tv pubblica).
Con questa decisione si riconosce l'importanza dell'offerta editoriale della SSR per la conoscenza della svizzera nel mondo, tramite la conferma del proprio sostegno alla piattaforma internet in dieci lingue diverse: SWI, Swiss.info.ch, nonchè della compartecipazione con il canale francofono TV5 Monde ed il canale tedesco 3 sat, oltre che a tv.svizzera.it, il portale internet che si rivolge al pubblico italofono. Le quattro offerte estere della SSR consentono alla Confederazione, di far conoscere il proprio punto di vista ad un vasto pubblico internazionale, di rappresentare il dibattito culturale svizzero e di diffondere oltre le proprie frontiere le produzioni culturali svizzere. E' opportuno ricordare che swiss.info si rivolge da 15 anni ad un pubblico internazionale interessato alle questioni svizzere ed ai cittadini svizzeri residenti all'estero. L'offerta plurilingue (ben10) registra ogni mese ben 4 milioni di visualizzazioni ed 800.000 unique client. SWI divulga i punti di vista svizzeri su accadimenti e sviluppi internazionali, oltre ad illustrare come la svizzera è percepita all'estero. Si tratta di una piattaforma internet che pone l'accento su politica, economia, cultura, società e scienza. TV5 monde raggiunge, attraverso notiziari e programmi informativi di RTS, mensilmente 300 milioni di nuclei famigliari che in 200 Paesi possono usufruire via satellite e via cavo della programmazione elvetica. TV5 monde raggruppa le produzioni televisive di quattro paesi francofoni: Francia, Belgio, Svizzera e Canada. 3Sat è l'unico esempio di programma televisivo germanofono: è una rete generalista, senza spazi pubblicitari gestita da ORF, ORF e SSR, oltre che dalle reti radiotelevisive regionali della ARD. Trasmette due ore e mezzo al giorno di programmi culturali, spesso a sfondo culturale. L'emittente raggiunge 70 milioni di nuclei famigliari solo nello spazio germanofono. Il portale internet Svizzera.it conta ogni mese 140.000 unique client e 400.000 visualizzazioni: è indirizzato ad un pubblico transfrontaliero internazionale e diffonde l'opinione svizzera su temi di interesse ultrafrontaliero. Tra i suoi obiettivi c'è anche quello di permettere al pubblico italiano di approfondire le proprie conoscenze sulla svizzera. Il rinnovo delle prestazioni con contratto di programma è avvenuto a budget ridotto: i costi per il quadriennio 2017-2020 saranno ripartiti tra la confederazione e la SSR: in particolare i sussidi per i prossimi quattro anni si ridurranno di 1,6 milioni di franchi. (P.M. per NL)
13/06/2016 13:26
 
NOTIZIE CORRELATE
"Con una decisione che segue di poco l'avvio della procedura di parziale switch-off dell'FM in Norvegia, anche la Svizzera annuncia la procedura di revisione del testo dell'ordinanza sulla radiotelevisione (ORTV), da parte del Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC).
All'inizio del 2020 la RSI servirà il pubblico con un'offerta più ampia e lancerà un'offerta nuova, Web LA 2, che destinata a sostituire RSI LA 2, sarà disponibile su dispositivi mobili, online e sulla Smart TV interattiva (il successore digitale del teletext analogico.
Risolta l'annosa querelle delle interferenze tra il network provider nazionale Retecapri e l'Ufcom, l'Ufficio federale per le comunicazioni della Confederazione elvetica.
Bene giugno 2016 per il mercato degli investimenti pubblicitari in Italia secondo i dati Nielsen: +8,1% sul 2015, che porta a +3,5% il primo semestre.
La Discovery Communications e la SSR (la concessionaria svizzera pubblica radio-tv) hanno stretto per i giochi olimpici un accordo pluriennale che garantirà ai telespettatori una copertura completa e offrirà loro la possibilità di seguire ogni istante delle olimpiadi invernali di PyeongChang 2018 e delle olimpiadi estive di Tokio 2020 su diverse piattaforme.