Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
DTT: confermate le informazioni fornite in anteprima da questo periodico su Europa 7. DVB-T2, HD e formula pay gli assi nella manica di Di Stefano
Dodici anni di battaglie giudiziarie hanno preceduto il lancio di Europa 7, la ex "tv che non c'è". Come aveva anticipato tra i primi questo periodico, la tv di Di Stefano ha scelto per il lancio una nuova tecnologia, quella del DVB-T2, il digitale terrestre di nuova generazione, ideale per diffondere programmi in HD.
Sarà naturalmente una proposta pay (anche per adulti), quella di Di Stefano, declinata nel bouquet Europa 7 Hd (8 canali pay ad altissima qualita' piu' film blockbuster e grandi eventi in pay per view) e nel 7 Box, un decoder appositamente costruito insieme ad aziende leader del settore (tra cui Sony ed Ericsson), che permette di ricevere oltre all'offerta propria anche tutti i canali del digitale terrestre di prima generazione (anche quelli in HD) migliorandone la qualita' visiva e di risolvere molti dei problemi incontrati dagli utenti nella gestione dei canali (i decoder DVB-T2 ricevono anche i programmi DVB-T, mentre ovviamente non accade il contrario). Inoltre, il nuovo decoder, in vendita dal 15 giugno nella grande distribuzione ad un prezzo di poco inferiore ai 150 euro ("ma sono inclusi la smart card e un mese gratuito di ricezione di tutta l'offerta pay"), permetterà di ricevere un segnale ad alta qualita' anche sui vecchi televisori catodici. "Dopo l'assegnazione del canale VHF 8 - ha spiegato Di Stefano annunciando la partenza di Europa 7 Hd - abbiamo cercato di capire cosa potevamo farci e ci siamo risposti che potevamo farci ben poco. Un solo canale ci avrebbe permesso di trasmettere solo a macchia di leopardo e di raggiungere al massimo 15 milioni di persone, col risultato che la raccolta pubblicitaria sarebbe stata impossibile. Cosi' ci siamo messi a studiare le tecnologie disponibili e ci siamo imbattutti in quella formidabile del T2 che permette di avere sul televisore una qualita' paragobile al Blu Ray con un suono Dolby 5.1 e persino 7.1, praticamente superiore a quella del cinema", ha assicurato l'editore romano. (fonte Adnkronos)
 
 
 
27/05/2010 22:20
 
NOTIZIE CORRELATE
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.
Sony approda sulla tv italiana free to air: è recente l’annuncio, infatti, del raggiungimento di un accordo con la TBS di Costantino Federico per la cessione degli lcn 45 e 55, qui quali probabilmente andranno Axn ed Axn Sci-Fi.
Secondo quanto riportato dal Sole24ore, Viacom Networks sarebbe intenzionata a riportare Mtv sul digitale terrestre. Il canale prescelto dovrebbe essere il numero 49, ora di proprietà del gruppo americano Scripps Networks, il quale intenderebbe spostare il proprio business sul LCN 33 (rilevato la scorsa estate dalla sfortunata Agon Channel).
Nessun cambio di orientamento della DGSCERP del Ministero dello Sviluppo Economico a riguardo dell’affitto di ramo d’azienda di un'autorizzazione di fornitura di servizi di media audiovisivi con annesso logical channel number (LCN).